147 amici al bar – Crucible 2017

Avatar of KathiKathi - 17. April 2017 - LochBar

Ciao tutti! Ancora una volta vi mando tantissimi saluti dalla Crucible. Per me è il terzo anno qui e sono felicissima come sempre. Ma in tutt’onestà, quest’anno mi sento molto più rilassata. La Crucible è un posto molto speciale, il posto più importante nel mondo dello snooker e quando si sta qui per la prima volta, tutto è stragrande. Infatti, io non so come i debuttanti riescono a vincere un solo frame nelle sue prime partite…

Tutti sappiamo che la Crucible è piccola piccola (e per questo l’atmosfera è così intensa) - ma c’è anche tantissima luce. Tutto che succede sulle tavole è in HD. Tutto che succede sulle tavole è importante. Quanta tensione!

Ma anche quanta gioia! Naturalmente la partita più interessante ed emozionante per me era quella di David Grace. E già da tanti anni che sto seguendo la sua carriera – infatti sono la sua fan numero 1. Quindi vederlo qui a Sheffield nel campionato del mondo era una meraviglia per me. Ha giocato molto bene David – centone inclusivo. Mi sono emozionata davvero quando giocava quel centone. Alla fine ha perso contro Kyren Wilson, un giocatore giovane bravissimo, ma non importava per niente. David ha avuto un’esperienza straordinaria e sono contentissima per lui.

L’altra partita che ho guardata completamente era quella di Mark Selby (che sorpresa). Lui mi sembrava assolutamente serio – vinceva contro Fergal O’Brien in un modo piuttosto facile. Per fortuna nella conferenza stampa Selby era un “Jester” come sempre. Fa piacere ascoltare le sue risposte e mi piace tanto che lui rispetta i giornalisti 100% mentre ci fa ridere tante volte. Infatti, fino ad adesso tutti i giocatori sembravano abbastanza contenti nelle sue conferenze stampe. Anche quelli che avevano appena perso le sue partite. Tutti erano semplicemente contenti di aver potuto giocare qui nella Crucible e lo capisco benissimo. Mi piace questa attitudine.

Però c’è anche una sola eccezione. Chi? Boh, certo che parliamo del uomo più eccezionale (e strano) nel mondo dello snooker: Ronnie O’Sullivan. Ha vinto la sua partita ma la conferenza stampa era stranissima. Non parlava del suo match. Non parlava di Gary Wilson. Non parlava della Crucible. Invece parlava di cose oscure. Non posso ancora pubblicare le sue parole qui (e per dire la verità: non voglio nemmeno pubblicarle) ma vi consiglio di leggere gli articoli della BBC. Se amate Ronnie, leggete tutto questo e forse cambierete la vostra opinione.

Oggi è già il terzo giorno del torneo e in questo attimo i ragazzi della BBC stanno riorganizzando la sala stampa. Chiudono le finestre e mettono tanta luce rossa. Noi non sappiamo che tipo di video stanno per fare – ma forse più tardi mi potete vedere in una video random. La vita nella sala stampa è sempre un’avventura ;-)

Questo pomeriggio l’avventura della Crucible comincerà per Martin Gould, un giocatore molto simpatico. Ha già giocato qui qualche volta ma quest’anno la sua prima partita sembra particolarmente interessante: Giocherà verso John Higgins. Tutti e due normalmente giocano in un modo molto scorrevole e quindi mi aspetto una sessione molto veloce e divertente!

Spero che il Campionato del Mondo 2017 vi piaccia molto! Ma ne sono quasi sicura perché la vostra comunità su Eurosport e Twitter è davvero fantastica. E forse con questo articolo sono riuscita a mostrarvi la splendida atmosfera che c’è qui nella Crucible. Un bacio snookero!

Kathi