LochBar

LochBar Internazionale – Saluti dal Crucible!

Avatar of KathiKathi - 17. April 2016 - LochBar

Sono le due settimane più belle, più importanti e più magiche del anno per tutti noi che amiamo lo snooker: Le due settimane del Campionato del Mondo di snooker. Quanto sarebbe bello essere nel Crucible Theatre adesso…

BENVENUTI qui nel Crucible Theatre!!! Io sono felicissima perché i ragazzi di World Snooker mi hanno invitata al Crucible per la seconda volta consecutiva. E per questo ci siete anche voi tutti! Oggi vorrei raccontarvi un po’ di quello che non potete vedere in TV:

Quando la mattina comincia la trasmissione su Eurosport (un salutone ad Andrea!), nel Crucible abbiamo già lavorato per (almeno) un’ora. Prima di ogni sessione c’è tanto da scoprire: I ragazzi della BBC preparano le telecamere – ci sono cavi elettrici dappertuttooo. Poi vengono Hazel (la presentatrice della BBC) e le sue “legends” come Steve Davis, Ken Doherty o Dennis Taylor. Aspettano che comincia la trasmissione, parlano coi spettatori che stanno arrivando e normalmente sono divertentissimi. E molto rilassati anche!

C’è anche qualcuno che non è mai rilassato: Rob Walker. Lui è così pieno di energia, sembra surreale! Se venite a Sheffield un giorno, non perdetevi il suo “Warm-up” prima di ogni sessione. È impossibile non sorridere quando si parla con Rob. Un fenomeno…

Un altro fenomeno è il Crucible se stesso. Non c’è un posto migliore per vedere una partita di snooker. È piccolino (lo so che non me lo credete adesso – ma è vero) e l’atmosfera è così bella, così piena di elettricità e di amore per lo snooker, che normalmente durante i primi due frames io non sto guardando la partita – sto semplicemente ammirando l’atmosfera. Lo sapete che nel Crucible ci sono delle “stelle” sul soffitto del arena? Sono piccole lampade naturalmente, ma sembrano di essere stelle. Qualche volta il campionato del mondo è quasi romantico ;-)

Il momento più romantico forse era il ricevimento per Steve Davis oggi pomeriggio. Troppo emozionante, mi mancano le parole.

La partita tra Ali Carter e Stuart Bingham non era per niente romantica – questi due sono rivali e questo si nota guardando il match. Mi piace molto vedere tutte le reazioni dei giocatori durante le partite. In TV non si vede sempre come reagiscono i giocatori dopo un tiro – e vi posso dire che ieri Carter e Bingham non erano molto contenti con se stessi. Durante la seconda sessione erano molto negativi tutti e due. La pressione era alta, non c’è dubbio, ma qualche volta io volevo gridare “Godetevi di questi momenti nel Crucible!! È il campionato del mondo, ragazzi!!”
Stamattina Anthony McGill lo faceva meglio: Stava sorridendo, e vinceva la sua prima partita contro Shaun Murphy. Tutta la sua performance era impressionante e vi raccomando seguire la sua prossima partita!

Qualche minuto prima di quella ultima sessione di McGill contro Murphy ho parlato con Marcel Eckardt, l’arbitro tedesco. Gli ho chiesto come sta e mi ha risposto: “Qui sto sempre bene.”
Ha ragione. Qui nel Crucible si sta sempre bene. Qui tutto è snooker-splendido.

Kathi

Grazie ad Andy per il suo aiuto con l’articolo! :)

Comments are disabled for this post.

0 comments